Opinioni non richieste KW#09 2019

Immagine correlataDopo la débâcle in Sardegna, Di Maio dichiara che “il movimento è vivo e vegeto e lotta contro il sistema”. Caro ministro, mi permetta di spiegarLe una cosa: siete il partito di maggioranza al governo; Lei è vicepremier; avete due dicasteri chiave; governate. Il sistema siete voi. Di preciso, contro cosa lottate?

**

Immagine correlataNon si hanno notizie di Alessandro Di Battista dal 13 Febbraio, data del suo ultimo post. Ci stiamo preoccupando. Pare che nel movimento lo chiamino “l’anguilla”, per via della straordinaria capacità di sgusciare via nei momenti difficili. Oppure Casalino gli ha sequestrato la password di Facebook, chi lo sa. Se qualcuno lo ha visto, ci faccia sapere. Ci stiamo preoccupando.

**

Immagine correlataIl deputato di Forza Italia Giacomo Saccone sventola in aula un gilet da Steward con sopra una foto di Luigi Di Maio. Ecco, è un gesto davvero brutto. Io ce l’ho con Di Maio perché è un incompetente, perché lui stesso non ha alcuna idea di come sia finito al governo, perché ha l’arroganza tipica degli ignoranti, perché è un vile e un paraculo, che farebbe di tutto pur di non perdere la poltrona. Ma insultare qualcuno per avere lavorato, questo è davvero inaccettabile. Faccio parte di una generazione di laureati che lavorano al Mc Donald’s, che fanno consegne a domicilio, che lavorano nei ristoranti pur di racimolare quei 20€ in più. E lo fanno con orgoglio e dignità. Se Lei, signor Saccone, non conosce la dignità del lavoro, almeno ci eviti certe buffonate.

**

Immagine correlataMogol offre a Mahmood un corso gratuito al CET (la sua scuola per autori) perché impari a scrivere bene i testi. Aspé, fatemi capire. Mogol? Mogol, quello di “non piangere salame dai capelli verde rame”?

**

Immagine correlataGiulia Sarti, deputata stellata, ha denunciato il fidanzato per reati che non aveva commesso. Folle ripicca dopo un litigio? No. Volontà di Rocco Casalino. E a Rocco non si può dire di no. Lei doveva “salvarsi la faccia”, poco importa a che prezzo. Gli onesti. Loro. Lei è fuori dal movimento, Casalino invece è intoccabile.

**

Immagine correlata

Rocco Greco era un imprenditore di Gela. Si era opposto al pizzo. Aveva coinvolto altri imprenditori nella protesta. Aveva denunciato i boss della Stidda. Ma poi è successa una cosa assurda: è stato denunciato dai mafiosi!!! Ha subito un processo. È emerso con chiarezza che lui era vittima e non complice.
Lo Stato lo ha abbandonato. Ha vissuto mille problemi. Si è convinto di avere fatto un errore a denunciare. Si è ucciso. “Nell’ottobre scorso, il ministero dell’Interno ha negato alla ditta dell’imprenditore gelese, la “Cosiam srl”, l’iscrizione nella white list per i lavori di ricostruzione dopo il terremoto in centro Italia.” Non ci sono parole.

**

Immagine correlataLa corte d’appello di Bologna dimezza la pena a un femminicida perché “era in preda a una tempesta emotiva”. Il decreto Pillon priva le donne dei diritti più basilari. Si punta a togliere il diritto all’aborto e a riaprire le case chiuse. Ecco, a me sembra di essere dentro un brutto scherzo, invece è tutto vero. Italia, 2019.

**

Immagine correlataA Milano 250.000 persone scendono in piazza per dire no al razzismo. La mia Italia, l’Italia che conosco, ha ancora la forza di alzare la voce. Avanti tutta, ché non può piovere per sempre. Da Monaco di Baviera, ero lì col cuore. Grazie a tutti quelli che c’erano anche col corpo. Siete bellissimi.

**

Immagine correlataSalvini ribadisce che andrà avanti con la sua linea, perché glielo hanno chiesto gli italiani”, che col voto hanno espresso un volere chiaro. E va beh, sai che sorpresa. Tuttavia con quella piazza dovrà fare i conti, e lo sa. Erano tanti. Erano veri. Erano bellissimi.

 

Immagine correlata

Dopo la manifestazione, Grillo ci informa che il razzismo non esiste ed è un falso problema mediatico. No, Grillo, un problema razzismo c’è eccome, e lo hanno creato le vostre politiche e le vostre prese di posizione. Se 250.000 persone scendono in piazza per manifestare solidarietà è una bella cosa e non c’è niente da contestare. Erano bellissimi.

**

Immagine correlataOggi si sono svolte le primarie del PD per scegliere il nuovo segretario. Ha vinto Zingaretti. Il vero vincitore del giorno però è lui: Vittorio Di Battista. Di Battista senior si è premurato di denunciare irregolarità agli stand del PD, sostenendo di avere votato 3 volte. E ha postato tutto questo su Facebook alle 7 e mezza di mattina. Quando i seggi erano ancora chiusi. Cialtrone e fesso.

 

Dalla 9a settimana del 2019 è tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *