Opinioni non richieste KW#17 2019

Immagine correlataDi Maio fa una delle sue belle figure a Taranto. Davanti alle domande e obiezioni di Marescotti, attivista ambientale, il ministro abbassa gli occhi e si fa rimproverare come un ragazzino: “Di Maio, mi guardi!”

**

Immagine correlataRami, il ragazzino eroe dell’attentato all’autobus, il ragazzino a cui era stata promessa la cittadinanza… ancora aspetta.

**

Immagine correlataUn commerciante di Viterbo viene preso a sprangate. Una bambina viene ferita da un colpo di pistola vagante durante un agguato in piazza a Napoli. Cosa fa il ministro dell’interno in tutto ciò? Selfie.

**

Immagine correlataDurante un comizio Salvini parla di “bambini confezionati che arrivano dall’Africa”. Ora, al di là dell’ovvia indignazione, io sospetto (e spero) che a breve la Lega comincerà ad avere un calo. Non per le europee e probabilmente non subito dopo, però credo che la radicalizzazione della comunicazione stia provando a rosicchiare fin troppo spazio ai tabu, e questo potrebbe portare – o almeno è la mia speranza – una parte dell’elettorato, quella che non è razzista, ma si è lasciata spaventare dagli spauracchi creati ad hoc, a distaccarsi un po’.

**

Immagine correlataDurante un altro comizio, a Forlì, Salvini approfitta del suo potere di ministro per affacciarsi da un balcone l’accesso al quale è vietato dal regolamento comunale, in quanto fu teatro di un comizio di Mussolini. Mette le foto sui social, vantandosi di aver radunato moltissima gente nonostante la pioggia. Poi uno attiva l’audio e si accorge che tutta quella gente era lì per gridare “Scemo! Scemo!” e “Siamo tutti antifascisti!”

**

Immagine correlataFra una settimana esatta si terrà, in diverse città d’Italia e d’Europa, il festival #frittomisto. Siateci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *